Skip to main content

Calamari ripieni

Tempo di preparazione: 45 minuti
Ingredienti per 2 persone:

  • Calamari freschi interi – 2 pz
  • Indivia riccia (o scarola riccia) – 1 pianta o circa 400 gr
  • Pane cafone – qualche fetta
  • Patata rossa – 1
  • Olive denocciolate (verdi e nere) – 2 cucchiai di ogni tipologia
  • Pomodorini del piennolo – 6 pz
  • Aglio
  • Alici sott’olio
  • Olio Extra Vergine d’Oliva Flea

 

Procedimento

Iniziate dall’indivia, dopo averla lavata spezzettatela grossolanamente e versatela in una ciotola. Per questa ricetta non servirà cuocerla. Aggiungete olive verdi e nere denocciolate, qualche alice spezzettata a mano, un pizzico di sale (che farà perdere un po’ di volume all’indivia) e mescolate il tutto con le mani.

Pelate una patata rossa (ma anche gialla va benissimo) che sarà il contorno di questo piatto. La tagliate a fette abbastanza spesse e poi cubettoni irregolari. Mettete in una padella aglio in camicia, olio abbondante e gambi di prezzemolo (le foglioline le metteremo alla fine per un tocco di freschezza). Quando l’aglio si è dorato, buttate anche le patate con un pizzico di sale e fate rosolare. Aggiungete poca acqua quando iniziano ad attaccarsi alla padella. A fine cottura togliete i gambi e l’aglio e frullate le patate con un frullatore a immersione fino a che diventino una crema, se necessario aggiungete più acqua. (Tenete la padella da parte.)

Adesso passate alla pulizia dei calamari: togliete l’interno tirando via con le mani e rimuovete anche la pellicina esterna. Con una forbice tagliate appena l’estremità e con il getto d’acqua corrente fate uscire tutto e pulite accuratamente.

Tagliate il pane a fette e aggiungete un filo d’olio, poi fatelo tostare con fuoco molto basso (al minimo) su entrambi i lati, ma attenzione perché non si deve bruciare e non deve diventare troppo croccante come una bruschetta. Tagliatelo a cubetti piccoli e aggiungeteli nella boule insieme all’indivia e al resto degli ingredienti.

Adesso che il ripieno è pronto, riempite i calamari. Prendete uno stecchino e chiudete ciascun calamaro.

Passate alla cottura su barbecue sia del calamaro ripieno, sia dei tentacoli separatamente. Controllate in fase di cottura e girate. Il fuoco non deve essere molto alto perché è meglio farli cuocere lentamente: occorreranno circa 20 minuti.

Prendete di nuovo la vostra padella, aggiungete olio e aglio e fatelo rosolare. Tagliate i pomodorini a metà e metteteli in padella insieme ad un pizzico di sale e fate saltare per pochi minuti.

Impiattate prima la crema di patate, sopra i calamari e poi guarnite con pomodorini, foglioline di prezzemolo, olive denocciolate e per concludere un filo d’olio a crudo.

E tu, come te la cavi in cucina? Per non perderti nessuna novità sull’Universo Flea, segui le nostre pagine Facebook ed Instagram!

Leave a Reply